10 novembre 2005

La Guerra Che Non Si Vede

Guardatevi questo bel filmatino sulla guerra in Iraq di rainews 24 e dopo fatelo vedere ai vostri genitori, agli amici, ai colleghi di lavoro, ai vicini di casa, ai passanti per strada, ai vostri nemici, diffondete gente, diffondete.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

in Iraq è stato commesso un crimine contro l'umanità, i responsabili andrebbero processati e condannati. Subito!

Anonimo ha detto...

bravo iz! un saluto, uss

cornelia ha detto...

Sono venuta qui perché volevo appunto postare il link del video, ma ci hai già pensato tu... allora metto in nota ciò che ho già scritto ai miei contatti e-mail nell'inoltrare il link.
Non penso che ci si possa sottrarre al dovere di prendere conoscenza di certi fatti: se vogliamo continuare a parlare di quello che accade in Irak, non possiamo aggirare il problema. Questo video a cui vi rimanda il link è molto crudo: appaiono immagini che mostrano direttamente l'effetto dell'utilizzo di "armi particolari" (e cioè chimiche) sugli esseri umani e sugli animali. Ma è molto importante che arriviate fino alla fine, per sentire parlare anche degli escamotage politici che hanno facilitato l'utilizzo di armi del genere, del fatto che la convenzione dell'onu sui diritti umani che si riferisce specificamente a ciò che è lecito o illecito in guerra proibisce sia l'uso di traccianti (servono a identificare sempre il nemico, nemico che in irak dispone in genere solo di mitra semplici) che di armi chimiche. Non firmare una convenzione non è un modo per sottrarsi al problema etico sotteso da ciò. Infatti il problema non è semplicemente che "armi" del genere vengano usate su civili oltre che su combattenti. Il fatto è che di "armi" non si tratta, propriamente. Arma è uno strumento, un mezzo di difesa/offesa contro il quale un nemico può rispondere con altri mezzi di offesa/difesa. Ma contro un'arma chimica, o nucleare, non c'è difesa: tutti sono coinvolti, tutti sono avvolti da una nube tossica che brucia gli esseri viventi, per cui una guerra condotta con armi del genere non è più una guerra, per il semplice fatto che non si può combattere. Non sono armi, ma mezzi di distruzione di massa, e nello specifico caso questi mezzi sono usati proprio per difendersi dall'ipotesi non confermata dell'accumulo (quindi non dell'utilizzo) di altre armi di distruzione di massa. non mi risulta che gli usa NON abbiano accumulato armi di distruzione di massa di tipo nucleare. inoltre gli usa non hanno firmato la convenzione che proibisce l'uso di napalm. non solo pare che lo usino ancora, ma anche se non lo usassero, utilizzano il fosforo bianco. ma un'altro stato non può rischiare di essere sospettato di avere armi nucleari, o verrà bombardato con armi chimiche. gli usa possono usare armi di distruzione di massa per eliminare chi potrebbe averne. perché solo gli usa faranno un uso responsabile delle armi di distruzione di massa? quello che sta accadendo smentisce in pieno.